L’aggressività di Bagheera

18 Mag , 2020

BAGHEERA: Gatto maschio comune europeo castrato 7 anni

Adottato a 2 mesi, vive da sempre in casa con i suoi proprietari che fin da piccolo l’hanno stimolato facendolo giocare simulando lotte ed agguati che col tempo sono diventati atteggiamenti normali per Bagheera che mordeva e graffiava i proprietari spaventandoli e rafforzando così la sua aggressività distribuita in circa 7/8 kg di muscolatura (una pantera in miniatura). Verso i 5 anni i proprietari si sono rivolti a noi per un aiuto.

Sono intervenuta cercando di rieducare gatto e proprietari… troppo impauriti da Bagheera. Terapia con feromoni poco applicabile in casa (3 piani e Bagheera gira in ogni luogo senza sostare mai troppo a lungo in un locale).

ZYLKENE 15 mg/kg due volte al giorno per un mese e poi in una sola somministrazione al giorno. Facilmente somministrabile nel cibo e gradito al gatto.

Difficile rieducare i proprietari: paurosi e segnati da alcuni problemi di salute che ne limitano i movimenti.

Ad oggi Bagheera risulta più docile, le aggressioni sono diminuite ed è visitabile anche in ambulatorio.

Breve periodo di aggressività legato a dei lavori di manutenzione della casa e alla cattiva somministrazione di Zylkene, fornito dal farmacista nella versione per gatti (75 mg) ma aumentando la dose la situazione è velocemente rientrata.

D.ssa Annalisa Morasso