IL GATTO CHE GIOCA TROPPO SI INNERVOSISCE - Zylkene
Rate this post

gioca troppoIl gatto che gioca troppo si innervosisce. Che fare?

Evita i giochi che lo eccitano, insegnagli a controllarsi e/o consultate il medico veterinario.

 

Il gioco resta una attività indispensabile per l’equilibrio del gatto, soprattutto se vive in appartamento.

Nel gattino, i giochi contribuiscono al suo sviluppo, consentendogli di riprodurre determinati comportamenti degli adulti. Se il gattino è a contatto con la madre, quest’ultima punirà i suoi comportamenti eccessivi; i giochi sono infatti l’occasione per acquisire la capacità di autocontrollarsi.

Se il vostro gatto diventa eccessivo quando gioca, se è cucciolo, ci si può ispirare al comportamento della madre dandogli un colpetto sul naso col dito, ma se è adulto evitare giochi che lo eccitano ed è sempre bene consultare il veterinario.

Perché il gioco resti un piacere condiviso, adottate delle buone abitudini: se stimolate il gatto con le mani, potrebbe graffiarvi e mordervi in maniera più o meno grave. Preferite giochi che evitino il contatto diretto con voi, come oggetti da lanciare o agitare l’estremità di una corda.
I giochi che si muovono autonomamente consentono al gatto di giocare anche in vostra assenza. Questa sarà un’occasione per lui per intrattenersi come farebbe all’esterno con la caccia.

I gatti che si innervosiscono in modo anomalo o mostrano di giocare in modo stranamente aggressivo, potrebbero avere problemi comportamentali più seri (iperattività, ansia). Sarà necessario quindi consultare il veterinario.

 

In breve:
Evitare i giochi con le mani, perché potrebbero innervosire il vostro gatto. Preferite giochi che si muovono da soli o oggetti da lanciare; consultare il veterinario è sempre una scelta corretta.